Cosa vedere in Colombia: un itinerario di 2 settimane

6 Shares
6
0
0

Se sei arrivato fin qui è perché stai programmando un viaggio in Colombia e hai bisogno di qualche consiglio su cosa vedere in Colombia, oppure di una spinta per partire.

Preparati a vivere un viaggio indimenticabile, pieno di colori, musica e paesaggi mozzafiato.

Il nostro viaggio in Colombia è durato 15 giorni nel periodo natalizio, dal 24 dicembre al 10 gennaio. Abbiamo preso in totale 7 voli  interni e 2 voli intercontinentali.
Abbiamo preferito prendere molti voli interni per non passare giornate intere su pullman o auto. Le distanze in Colombia sono infinite, c’è molto traffico e per fare anche pochi chilometri si impiega moltissimo tempo.

Vi raccontiamo passo passo il nostro itinerario fai da te per vivere al meglio la Colombia in 15 giorni.

Partenza da Bologna verso Bogotà il 24 dicembre mattina con AirFrance con scalo a Parigi, arrivo a Bogotà il 24 sera alle 22:30 (ora locale di Bogotà).

BOGOTÀ – 2 GIORNI

Bogotà Colombia

25 e 26 dicembre Bogotá 2 giorni.
Il giorno di Natale a Bogotà i Musei sono tutti chiusi e la città è deserta per via dei festeggiamenti, proprio come da noi. Abbiamo deciso quindi di spostarci verso Zipaquira, la Cattedrale del Sale e la Laguna di Guatavita, dove nasce la leggende di El Dorado, per un tour privato, qui il post con tutte le informazioni.
Il giorno seguente abbiamo visitato la città di Bogotà e qui trovate il nostro racconto.

SAN ANDRES  – 2 + 1 GIORNO

San Andres Colombia

27 dicembre siamo partiti daBogotà in direzione dell’isola caraibica di San Andres. Il volo (VivaAir) dura circa 2 ore e mezza.

27-28 dicembre due giorni sull’Isola di San Andres, su e giù con lo scooter a scoprire spiagge e rilassarsi davanti ad una birra ed un ottimo piatto di pesce.

PROVIDENCIA – 2 GIORNI

Providencia Cayo Cangrejo

29 dicembre volo San Andres – Providencia, durata circa 30 minuti.
La piccola isola di Providencia si trova a 90 km a nord dell’Isola di San Andres. Questo piccolo paradiso di raggiunge solo dall’isola di San Andres in due modi.
In aereo, dall’Aeroporto Internazionale Gustavo Rojas Pinilla di San Andrés verso il piccolissimo aeroporto El Embrujo di Providencia durata 30 minuti, oppure in catamarano, durata 3 ore e mezza.
I pochi arrivi, complici la difficoltà di arrivare qui, lasciano a Providencia il fascino e l’autenticità dei Caraibi.

29 -30 dicembre Providencia
Providencia
è un paradiso, pochi turisti, spiagge vuote e natura ancora incontaminata. Anche qui abbiamo affittato un motorino e siamo andati alla scoperta dell’isola. La giornata sull’isolotto Cayo Cangrejo (nella foto) è stata una delle cose più belle fatte qui ai Caraibi.

Il 31 dicembre siamo rientrati a San Andres per il volo di ritorno su Bogotà. Ci siamo goduti per l’ultimo giorno questa magnifica isola, tra spiagge poco affollate, vento ed un mare dai colori sorprendenti.

CARTAGENA – 2 GIORNI

Il 1 gennaio un volo VivaAir ci ha portato da San Andres a Cartagena dove ci siamo fermati 2 giorni.
Qui trovate il racconto su cosa fare a Cartagena.
Cartagena è una vera chicca e va assolutamente vista. E’ affascinante, colorata, calda e accogliente.  Probabilmente un pò turistica o forse dovrei direi finta, ma noi ce la siamo goduta così com’è senza pensare troppo.  2 giorni vanno benissimo.

MEDELLIN – 2 GIORNI

Comuna 13 - Medellin

Il 3 gennaio ci siamo spostati a Medellin con un volo Avianca dove siamo rimasti fino al 5 gennaio.
Medellin, conosciuta come la Città dell’Eterna Primavera, sta subendo una profonda trasformazione, passando da una delle città più violente al mondo a una delle più innovative.

Nelle nostre 2 giornate abbiamo visitato la Comuna 13 insieme a un Free Tour, il centro con la sua piazza Botero e il quartiere El Poblado, zona perfetta per pernottare e uscire la sera.
Il giorno seguente con un tour organizzato, ci siamo diretti verso la zona di Guatapè, siamo saliti su La Piedra del Peñol e visitato una delle città più colorate al mondo, proprio Guatapè.

ARMENIA- SALENTO – EL CAFETERO – 2 GIORNI 

6 gennaio volo Medellin (aeroporto piccolo in città – Enrique Olaya Herrera Airport) – Armenia durata circa 35 minuti con un piccolo volo EasyFly
7 e 8 gennaio Salento – Valle del Cocora – Zona El Cafetero

Dall’aeroporto di Armenia a Salento c’è 1 ora di strada. I taxi sono davanti all’aeroporto, ma prenotate lo stesso per il ritorno perchè a Salento non c’è il servizio taxi.
Il racconto di questi 2 giorni lo trovate qui, tra un’escursione sulla Valle del Cocora, una visita ad una finca di caffè e una passeggiata nel centro coloratissimo di Salento.
Chiusura perfetta di un viaggio meraviglioso.

BOGOTÀ – 1 GIORNO

8 gennaio sera volo Armenia – Bogotà
Ultimo giorno a Bogotà per poi ripartire la sera tardi.

SCHEDA SIM COLOMBIANA
Il 90% dei bar/ ristornati e cafe hanno internet e in molto spazi comuni c’è il free Wi-Fi, ma se volete acquistare una sim card, noi abbiamo preso una “Claro” valida per 15 giorni al costo di 6€ con 2 GB.

La certezza è che siamo tornati con un’opinione diversa da quella di partenza, pronti a partire?

6 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla gestione dei miei dati ed autorizzo il loro trattamento.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

You May Also Like